FLOP DEL PERIODO #1: Uoga uoga special agent mineral concealer

Sono molto entusiasta di dirvi che questa review vi farà risparmiare dei soldi, non altrettanto di parlarvi dell’ enorme delusione che questo prodotto mi ha riservato.

Ho comprato questo correttore minerale su EccoVerde, incuriosita da questo nuovo brand lituano, creato da due giovani mamme con la passione per i cosmetici hand made, che propone prodotti naturali, con alcuni ingredienti anche di origine biologica, dal packaging invitante e dai nomi molto simpatici.

Cercavo un correttore idratante, non pastoso, coprente, ma facile da usare velocemente la mattina (sapevo già che la mia ricerca non avrebbe soddisfatto tutte le mie esigenze) e ho notato questo correttore in pot, con un INCI molto semplice ma veramente buono sulla carta e all’apparenza ben idratante, cosa che mi ha convinto a provarlo.

INCI:  Simmondsia Chinensis (jojoba) Seed Oil*, Persea Gratissima (avocado) Oil*, Argania Spinosa (argan) Oil*, Moringa Oleifera (moringa) Seed Oil, Ricinus Communis (castor) Seed Oil, Cera Flava (beeswax), Copernicia Cerifera (carnauba) Wax, Allantoin, Tocopherol (vitamin E), Mica: CI 77019, Titanium Dioxide: CI 77891, Zinc Oxide: CI 77947, +/- Iron Oxides: CI 77491, CI 77492, CI 77499 *from organic agriculture


Il correttore è disponibile in due colorazioni:

  • Special Agent 001 con sottotono giallo, per discromie e pelle chiara
  • Special Agent 002 con sottotono rosso, per occhiaie e pelle media

Dato che lo 001 non era disponibile mi sono accontentata dell’altra colorazione, anche considerando che il prezzo di 9,90 Euro per 10 ml di prodotto non è poi così proibitivo, perciò ho voluto provare.
Appena ho ricevuto il pacco a casa, la disfatta: ho subito provato il correttore con un dito, ma il prodotto era talmente duro che non si riusciva nemmeno a prelevare. Probabilmente il lungo viaggio a basse temperature l’aveva solidificato un po’, quindi ho dovuto insistere scaldandolo con il polpastrello fino a che timidamente è riuscito a tingermi un po’ il dito.

Partito malissimo.

Ho aspettato circa 3 settimane di utilizzo per poter fare una recensione adeguata, ma alla fine mi sono resa conto che avrei potuto parlarvene già il primo giorno, perchè di belle sorprese non ce ne sono state.

Partiamo dalla consistenza.
Il prodotto si presenta in una piccola jar in plastica con chiusura a vite, l’unico packaging effettivamente possibile per una formulazione così densa, più che densa, proprio solida, dura a tal punto che è necessario scaldare il prodotto per qualche secondo con il polpastrello per prelevarne una quantità decente.
Appena lo toccate, vi rendete conto che è molto molto oleoso, cosa che ci si può aspettare dando uno sguardo all’ INCI, ma che stupisce, considerando che, il prodotto non è per niente cremoso e scorrevole come sono i prodotti ricchi di oli.

La colorazione viene definita con sottotono rosso, pensata per andare a camuffare il colore scuro delle occhiaie. Leggendo questo ci si aspetterebbe di vedere un accenno di tonalità aranciata, invece, a mio parere, il “colore” non è affatto adatto a questo scopo, anzi risulta troppo chiaro anche per la mia carnagione vampiresca.
Usato come copri occhiaie, oltre a non coprire minimamente, tende più che altro a schiarire la zona, creando un alone grigiastro sulle parti più scure dell’occhiaia.
Inoltre prelevando il prodotto con un polpastrello, unico modo  possibile data la solidità del prodotto, si nota come la pigmentazione non sia totalmente omogenea, ma molto rarefatta e quasi trasparente.

Per quanto riguarda l’utilizzo, non ho trovato alcun modo soddisfacente in cui poterlo sfruttare.
Per le occhiaie non risulta coprente e la colorazione tende ad ingrigire, oltre al fatto che essendo molto oleoso necessita di un fissaggio con una cipria.

Per correggere alcune discromie sul viso non risulta adatto, data la scarsa coprenza e la tendenza a migrare se non fissato con della polvere.
Ho pensato anche di usarlo, data la colorazione molto chiara, per andare ad illuminare alcune zone del viso come il mento, gli zigomi, la parte della fronte in mezzo alle sopracciglia, il ponte del naso, ma purtroppo ho dovuto fare i conti con la lucidità che creava sul mio viso dopo poco più di un’ora (e ricordatevi che io ho la pelle secca!)

Non riesco a trovare una modalità di utilizzo che mi convinca e mi sono rassegnata ad utilizzarlo come minima correzione sul contorno occhi e su alcune zone del viso viso in quei giorni in cui non ho necessità di truccarmi. In questo modo, dato il suo alto potere idratante ed emolliente, lo sfrutto anche come trattamento per le zone più secche e come “protezione” dal vento e dalle intemperie.

Con questo ho detto tutto, se non si fosse capito NON vi consiglio di acquistare questo prodotto, a meno che non dobbiate fare un regalo ad una persona particolarmente antipatica! 😉

Spero di esservi stata utile,
grazie per la lettura!
Ciao
N.



0 comments on “FLOP DEL PERIODO #1: Uoga uoga special agent mineral concealer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *